Citazioni

Non andare a teatro è come far toeletta senza uno specchio.” (Arthur Schopenauer)

Essere un attore è una questione di scelta che si pone innanzitutto a livello esistenziale: o si esprimono le strutture conservatrici della società e ci si accontenta di essere un robot nelle mani di un potere, oppure ci si rivolge verso le componenti progressive di questa società, per tentare di stabilire un rapporto rivoluzionario fra l’arte e la vita.” (Gian Maria Volontè)

…critica vuol dire cultura… critica vuol dire appunto quella coscienza dell’io ..che si oppone agli altri, che si differenzia e … giudica i fatti e gli avvenimenti oltre che in sé e per sé anche come valori di propulsione o di repulsione. Conoscere se stessi vuol dire essere se stessi, vuol dire essere padroni di… se stessi, distinguersi …essere un elemento del proprio ordine e disciplina ad un ideale.” (Antonio Gramsci)

“Credo giusto avere una coscienza estremista della gravità della situazione, e che proprio questa gravità richieda spirito analitico, senso della realtà, responsabilità delle conseguenze di ogni azione parola pensiero, doti insomma non estremiste per definizione.” (Italo Calvino)