Intervista

Nella rubrica “Teatro sul Serio” vi presentiamo il corso della Compagnia Le Acque con l’intervista al direttore Beatrice Meloncelli.

La compagnia di teatro “Le Acque” organizza, a partire dal 9 gennaio prossimo, un corso di teatro. Per avere maggiori informazioni sul funzionamento del corso e sulle modalità di svolgimento abbiamo intervistato Beatrice Meloncelli, direttore della compagnia.

Beatrice, da quanti anni la compagnia Le Acque organizza corsi di teatro e con quale riscontro in termini di partecipazione?

14 anni, 1200 iscrizioni a testimonianza della qualità, professionalità, serietà e cura del servizio.

Da chi vengono condotti i corsi e come si svolgono nella pratica?

Gli insegnanti, tutti professionisti del settore con esperienza ventennale/trentennale, sono:
Beatrice Meloncelli regista e dramaturga
Enrico Masseroli  attore e regista
Alberto Salvi attore e regista
Ivan Criscuolo attore
Laura Pesenti cantante lirica

Nella scuola di teatro sono a disposizione più corsi per adulti, ragazzi e bambini: livello base, intermedio, avanzato e di specializzazione a seconda della preparazione e delle esigenze. Alla fine del terzo anno viene rilasciato l’attestato di frequenza con l’opzione di partecipare al quarto anno di specializzazione, le annualità non sono quindi obbligatorie ma solo consigliate. Gli incontri sono a carattere operativo: inizialmente saranno proposti giochi di conoscenza, al fine di favorire la coesione tra i componenti del gruppo, l’approfondimento del rapporto con se stessi, gli altri e lo spazio, la disponibilità a mettersi in gioco e a dar fiducia. Si lavorerà molto sul corpo, cercando di superare elementi che condizionano la libertà di movimento, quali timidezza, abitudine, costrizione, tensione. Successivamente si affronterà un testo teatrale, con la costruzione del personaggio e delle scene con la direzione di diversi registi e debutto in teatro. Inoltre è inserito lo studio della dizione, espressività teatrale, arti d’attore, improvvisazioni fisiche e tecniche vocali.

E’ necessario qualche particolare requisito per potersi iscrivere al corso?

Per il 1° anno, dizione e tecniche vocali non sono richiesti nessun requisito perchè sono corsi base per principianti, alla portata di tutti;
per i corsi successivi occorre esperienza teatrale.

Oltre alla mera introduzione al mondo teatrale, un corso di questa natura può, in qualche modo, portare ai partecipanti anche benefici non strettamente connessi al teatro?

I corsi di teatro offrono, a chi vi prende parte, la reale possibilità di crescere, giocare divertendosi, di esprimere se stessi attraverso la creatività, libera dai luoghi comuni e dalle convenzioni.

La relazione ed il gioioso confronto con gli altri, rivela il potenziale di ciascuno facilitando rapporti costruttivi ed appaganti. Teatro come itinerario di ricerca, imparare a salire in scena mostrandosi, aiuta a superare la paura di esibirsi, superando blocchi fisici, emotivi, sviluppando il desiderio di rappresentare sé al mondo. Attraverso le improvvisazioni si sviluppa l’immaginazione che propone degli universi oltrepassanti la vita quotidiana, punti di vista non necessariamente consequenziali che forniscono alternative, altre modalità di vedere, sentire, percepire.

Obiettivi

– approfondire la conoscenza di sé, degli altri e del proprio corpo
– migliorare le relazioni interpersonali
– una comunicazione non verbale, oltre che verbale, più libera e completa
– liberare e comprendere le emozioni
– ampliare l’ascolto e la memoria
– aumentare l’attenzione e la concentrazione
– sviluppare l’immaginazione e la creatività
– elaborazione delle capacità espressive

Dovendo indicare ai lettori di Valseriana News un motivo per il quale, a suo avviso, valga la pena partecipare ad un corso di teatro, cosa direbbe loro?

E’ un’esperienza che tutti dovrebbero vivere, altamente formativa, socializzante e anche divertente. Il teatro è l’arte più completa che comprende tutti gli aspetti dell’essere, infatti è antica come l’uomo. Sono corsi  che facilitano le relazioni interpersonali, aiutano nel lavoro (accresce il curriculum) ed in ambito scolastico (si acquisiscono crediti scolastici), sono adatti a tutti e il 1° anno non è impegnativo, richiede solo 2 ore a settimana.

 

Il corso, della durata complessiva durata di 42 ore, si svolge in lezioni della singola durata di due ore, da svolgersi il venerdì sera dalle 20.45 alle 22.45. L’inizio è previsto per il 9 gennaio, con termine per il 12 giugno ma ci sono ancora posti. Non è richiesta nessuna precedente esperienza.
Luogo: oratorio San Tomaso Via San Tomaso Dè Calvi, Bergamo

Abbigliamento: i partecipanti dovranno essere vestiti con tuta o indumenti comodi e scarpe da ginnastica

Contributo: € 330,00 + € 10,00 tessera associativa

Informazioni: tel. e fax 035.514104 cell. 335.5731451

Iscrizioni: è necessario telefonare all’associazione.